Per molti di noi, può essere molto difficile avere una buona notte di sonno. Tra lavoro, tecnologia e altre forme di stress, rilassare il corpo e la mente dopo una lunga giornata può essere un compito arduo. Fortunatamente, le persone che hanno modelli di sonno irregolari o soffrono di disturbi come l’insonnia possono beneficiare dell’olio di CBDper ottenere un buon riposo notturno.

Poiché molti farmaci per l’insonnia contengono ingredienti chimici che possono creare dipendenza, gli integratori naturali stanno diventando sempre più popolari. Coloro che cercano di porre fine al loro ciclo di sonno irregolare dovrebbero provare il cannabidiolo per aiutarli a ottenere i modelli di sonno strutturati che hanno sempre desiderato.

CBD e sonno

Il CBD è uno straordinario cannabinoide che ha il potenziale di regolare il ciclo sonno-veglia. Diversi studi hanno dimostrato che induce un sonno più profondo e riposante.

Il CBD stesso non è un sedativo come altri farmaci per l’insonnia, ma piuttosto promuove la veglia durante il giorno. Questa complessa interazione del CBD è dovuta in parte al sistema cannabinoide endogeno, che è responsabile della mediazione di vari processi corporei e contiene recettori nel cervello, nella pelle e in altri tessuti corporei che si legano ai cannabinoidi endogeni per ottenere determinati risultati.

La scienza ha indicato che il CBD può essere benefico per la sonnolenza, una condizione che si traduce in stanchezza diurna dovuta a modelli di sonno instabili. Mentre il CBD non rende immediatamente sonnolenti, promuove un ciclo del sonno più sano tenendoti sveglio durante il giorno e favorendo il sonno di notte.

CBD: aiuta a rimanere addormentati

Durante il sonno REM, abbiamo più probabilità di fare sogni vividi e di svegliarci inaspettatamente. REM è l’abbreviazione di rapid eye movemented è caratterizzato da una paralisi “paradossale” del corpo. ed è caratterizzato da una paralisi “paradossale” del corpo e uno stato di allerta della mente. È stato dimostrato che il CBD aiuta a ridurre il sonno REM grazie alla sua capacità di ridurre l’ansia.

Uno studio del 2012 ha testato come il CBD aiuta a migliorare il sonno in soggetti con disturbo da stress post-traumatico. La ricerca ha rivelato che il CBD riduce il sonno REM non fisiologico così come il sonno REM indotto dall’ansia, concludendo che molte delle applicazioni del CBD nel sonno sono rese possibili dalla sua mediazione di ansia e depressione. Gli integratori per il sonno a base di CBD stanno diventando sempre più popolari tra i consumatori che hanno già sperimentato gli incalcolabili benefici del cannabidiolo sul corpo e sulla mente.

CBD e melatonina: grande potenziale per il sonno

Ciò che rende il CBD un composto così straordinario per combattere l’insonnia è la sua funzione sinergica, poiché è un eccellente mediatore di altri ingredienti e migliora l’efficacia di altri cannabinoidi. Se consumato in combinazione con la melatonina, il CBD non solo promuove un sonno più strutturato, ma riduce anche il periodo di latenza e impedisce di svegliarsi nel mezzo della notte. Il CBD è efficace da solo, ma è molto più efficace se accompagnato dalla melatonina.