Per capire se luso del CBD negli animali domestici è dannoso, è importante sapere che il CBD non ha effetti psicoattivi. I principali cannabinoidi che si trovano nelle piante di cannabis sono THC e CBD. Il THC è psicoattivo, ma il CBD ha proprietà medicinali, rilassanti e antinfiammatorie. È anche utile per l’epilessia e l’ansia. È importante sapere che bisogna SEMPRE consultare un veterinario o uno specialista, perché non tutti i corpi degli animali sono uguali e non tutti beneficiano degli stessi trattamenti.

La costituzione di animali e CBD

Gli animali con scheletro sono classificati come cordati come gli umani, e hanno un sistema endocannabinoide. Gli endocannabinoidi funzionano interagendo con i loro recettori corrispondenti, chiamati recettori endocannabinoidi. I recettori interni più importanti sono CB1 e CB2: CB1 influenza principalmente l’attività del cervello, mentre CB2 influenza l’attività del sistema immunitario e l’interazione con i tessuti umani e i sistemi di organi.

Pertanto, i prodotti contenenti il cannabinoide CBD possono essere utilizzati per quasi tutti i tipi di animali domestici, come cani, gatti, cavalli e chiunque altro abbia una spina dorsale.

Quindi, introducendo terapie con CBD negli animali, è possibile resistere alla patologia o alla tortura di cui soffrono in modo naturale e sicuro. Il CBD negli animali domestici può prevenire le convulsioni. Si tratta di interruzioni dell’attività elettrica del cervello, che possono causare scuotimenti violenti nell’animale. Diversi studi hanno dimostrato che il CBD può ridurre significativamente il numero e l’intensità delle crisi negli animali domestici.

Contro il dolore negli animali

Un altro beneficio del CBD negli animali è che può alleviare il dolore. Il recettore vanilloide nel cervello è responsabile della manifestazione del dolore. Consumando CBD, può regolare e interagire con i neuroni e bloccare i recettori del dolore, riducendo così il disagio. È ideale per gli animali anziani, quelli sottoposti a interventi chirurgici o che soffrono di dolore cronico.

Per combattere l’ansia e la depressione, il CBD è un grande alleato. Molti animali domestici soffrono di ansia quando i loro proprietari sono lontani per lunghi periodi di tempo o quando ci sono fuochi d’artificio alle feste. Il consumo di CBD può aiutare i recettori di serotonina e adenosina del cervello a funzionare correttamente.

Una dieta sana è essenziale per la salute dei nostri animali domestici. Interagendo con diversi neuroni nel cervello dell’animale, il CBD può ridurre la nausea e stimolare l’appetito.

Infine, gli studi sull’arresto della crescita delle cellule tumorali negli animali cordati trattati conolio di CBD sono sempre più promettenti.

È sicuro usare il CBD sugli animali?

Bisogna capire chel’olio di CBD per animali non è psicoattivo. Questo significa che non c’è modo di far “sballare” i vostri animali con questi prodotti. Questa potrebbe essere la cosa migliore dell’olio di CBD: offre tutti i benefici medici senza gli effetti psicoattivi della marijuana.

Nei cani, c’è il rischio di causare reazioni allergiche. Anche i gatti possono avere una reazione estrema ai terpeni. Anche il gruppo fenolico ha dimostrato di essere tossico per i gatti. Pertanto, è necessario essere alla ricerca di prodotti speciali di CBD per animali domestici che non contengono terpeni e fenoli.