Il CBD è stato salutato come la nuova droga delle meraviglie. Si crede che possa curare molte malattie e alleviare i malanni. Ma cosa c’è dietro a tutto questo?

Cosa c’è dietro il clamore dell’olio di CBD?

Effetti minori su dolore, infiammazione, sonno e problemi della pelle – si dice che i prodotti contenenti cannabidiolo, un ingrediente vegetale della cannabis, siano in grado di farlo. Molte persone associano la cannabis all’uso di droghe, ma questo sta per cambiare. Spiegheremo come funziona il cannabidiolo (CBD) e come usarlo.

Olio di CBD: cos’è il cannabidiolo?

I principali principi attivi della pianta di cannabis sono il CBD (cannabidiolo) e il THC (δ-9-tetraidrocannabinolo). A differenza del THC (ad esempio sotto forma di marijuana), che produce un alto senso di psichedelia e quindi ti fa “sballare”, il CBD non produce effetti intossicanti.

La Corte di giustizia europea ha anche stabilito che: “Rispetto al THC, “ovviamente non ha effetti mentali o nocivi”. È chiaro: il CBD non è una droga.

Al contrario, si dice che il CBD abbia proprietà anticonvulsive, analgesiche e antinfiammatorie. Inoltre, si dice che il cannabidiolo abbia effetti calmanti e ansiolitici.

In Francia, il CBD può essere venduto come integratore alimentare o di bellezza senza prescrizione medica, ma non può essere venduto come droga. In Svizzera, ci sono anche sigarette contenenti CBD sul mercato.

Il metodo di somministrazione più comune rimane l’olio di CBD. Tuttavia, il CBD può anche essere assunto in forma di compresse o trasformato in cosmetici. L’olio di CBD non è tossico, quindi può essere usato per molto tempo.

Nota importante: a differenza dell’olio di THC, che richiede severe prescrizioni (ad esempio per il trattamento del dolore grave e di varie malattie neurologiche), l’olio di CBD contiene poco o niente THC (fino allo 0,2%), quindi può essere usato senza prescrizione

Il CBD avrebbe un effetto antinfiammatorio.

IlCBD ha molti usi diversi e attualmente sta diventando sempre più popolare in sempre più paesi del mondo: per esempio, i coffee shop negli Stati Uniti ora offrono caffè al CBD, così come i cocktail al CBD a Hollywood. La sostanza si presenta sotto forma di crema, gelato, gomma e olio da massaggio.

Il meccanismo d’azione a lungo termine dei farmaci che attivano il CBD non è stato completamente studiato. I neurologi affermano che “manca una buona ricerca sull’efficacia del CBD”. “Ma si dice che il CBD abbia effetti antinfiammatori e interferisca con la vasodilatazione e il metabolismo della serotonina”.

La portata dell’impatto della CBD è ampia. Tuttavia, vari studi hanno dimostrato che il CBD ha effetti antibatterici, che possono proteggere le cellule dallo stress ossidativo e rallentare l’infiammazione.

Per cosa viene usato il CBD?

Epilessia: I primi risultati indicano che il CBD può sostenere il trattamento dell’epilessia (specialmente nei bambini) e ridurre la frequenza delle crisi.

Dolore: i cannabinoidi hanno un effetto analgesico. Pertanto, il CBD può avere un effetto positivo sui dolori articolari, sui mal di testa (emicrania) e sui dolori mestruali. Il CBD è stato anche usato efficacemente per la fibromialgia e l’artrite.

Problemi di pelle: secondo una ricerca pubblicata nel Journal of Clinical Research, il CBD può anche avere un effetto lenitivo sulla dermatite atopica, l’acne e altri problemi della pelle.

Ansia: Gli studi hanno dimostrato che il cannabidiolo può rallentare la produzione di ormoni dell’ansia. A questo proposito, il CBD non solo ha un effetto positivo sull’ansia quotidiana, ma sembra anche aiutare ad alleviare l’ansia e il disturbo da stress post-traumatico.

Stress e disturbi del sonno: il CBD ha un effetto rilassante e migliora la qualità del sonno. Si pensa anche che i problemi legati allo stress, come il nervosismo o l’irritabilità, possano essere alleviati dal CBD.

Trattamento del cancro: Gli studi hanno anche dimostrato che l’olio di CBD può garantire una più rapida distruzione delle cellule tumorali, rallentare la crescita del tumore e inibire le metastasi. L’olio di CBD può anche alleviare gli effetti collaterali della chemioterapia.

Effetti collaterali del CBD

Tuttavia, oltre agli effetti positivi, i ricercatori hanno anche scoperto alcuni effetti collaterali della marijuana medica, come la sonnolenza. Sono possibili anche bocca secca, sonnolenza e vertigini. Infatti, il CBD abbassa leggermente la pressione sanguigna.